Download Gioco a nascondere. Canti barocchi e altre liriche by Lucio Piccolo PDF

By Lucio Piccolo

Show description

Read Online or Download Gioco a nascondere. Canti barocchi e altre liriche PDF

Similar italian_1 books

Alla fonte delle muse: Introduzione alla civiltà greca

Qual period il volto che i Greci davano alle Muse? Che cosa si intendeva in keeping with ispirazione poetica? Perché los angeles religione greca non aveva testi sacri? Che cos’era l. a. libertà according to los angeles democrazia antica? E soprattutto che senso ha, oggi, parlare ancora della civiltà greca? Nella maggior parte degli Atenei italiani l’insegnamento di Civiltà greca affianca ormai los angeles cattedra di Letteratura greca, con l’intento di rendere più accessibile un settore del sapere los angeles cui conoscenza, almeno nelle sue linee portanti, è ritenuta imprescindibile nella formazione di un operatore culturale.

Esportare la libertà: il mito che ha fallito

Da sempre i governi e gli stati coprono con altisonanti dichiarazioni i motivi spesso cinici che stanno alla base delle guerre da loro scatenate. Secondo Luciano Canfora, il proposito americano di esportare l. a. libertà in Iraq è solo l'ultimo esempio di questo oliatissimo meccanismo propagandistico. Sparta combatté l. a. guerra del Peloponneso sostenendo di voler liberare i Greci dall'oppressione ateniese; le guerre napoleoniche determinarono los angeles trasformazione della Francia rivoluzionaria in impero bonapartista; i conflitti regionali della Guerra Fredda (Vietnam, Medio Oriente, Afghanistan), furono sempre inseriti nel contesto di una lotta in keeping with l'affermazione della democrazia nel mondo.

Extra info for Gioco a nascondere. Canti barocchi e altre liriche

Example text

Con loro ero in buoni rapporti, anche se mi tenevo a distanza. Perfino nei momenti di peggiore megalomania avevo abi­ tato contemporaneamente nei piani più diversi di casa mia; dalla cantina al solaio, nell'incerto spa­ zio dell’affanno umano compreso fra il lenone e il filosofo, i due poli estremi della società borghese cui ho l’onore di appartenere.

Balzai in piedi. Tutti si spaventarono. Mi gettai su Fidelius e lo colpii in pieno viso. Prima che qualcuno potesse riprendersi, ero già uscito dalla stanza. 32 ALLA RICERCA Nella fresca aria notturna respirai di sollievo. Probabilmente avevo la febbre. Naturalmente og­ gi so che quel riso argentino era stato solo una illusione acustica. In fondo lo sapevo già allora. Ero pentito? Avevo fatto qualcosa. Impossibile. Prima di conoscere quell’uomo, la mia vita era stata felice o infelice, non lo so e non lo saprò mai.

Ho visto la sozzura con i miei stessi occhi. Dove c’è una via di scam­ po per Angela, tranne quella che lei può sognare, come al caffè, una via, però, che solo io ho so­ gnato? Ma davvero la celestiale impotenza della donna, avvolta di pudore come la luna da spruz­ zi d’argento, potrebbe tener mano alla prostitu­ zione sacra? Forse è vero, ma mi rifiuto di cre­ derlo. Quanto ad Annette non ci sono dubbi, ma lei è appunto la zavorra di cui Angela si libe­ ra per essere se stessa, intoccabile nella sua rag­ giante castità.

Download PDF sample

Rated 4.69 of 5 – based on 43 votes